29 Gennaio, 2020

Tag: saggio

Incendi americani

Dal nostro archivio

Forma intera di poesia

Patrizia Valduga, Poesie erotiche. "Amante della forma chiusa, a tal punto da uniformarvi l’intera vita, umana e poetica, tanto che perfino Giovanni Raboni, suo compagno, vi ha aderito in una stagione importante della sua opera. Questi amalgami senz’altro hanno interessato il pubblico, le hanno portato simpatie e anche qualche critica non propriamente corretta. La fede «senza se e senza ma» di Patrizia contiene tratti di un’oltranza miracolosa, unita a una capacità compositiva ineguagliata dal suo esordio nel 1982 con Medicamenta."

Manifesto ottimista per ripartire oggi

Mason non le manda a dire, e a volte sa essere ruvido: l’onda di relativismo anti-umanista, dice, avrebbe trovato un’ampia sponda nel mondo accademico e nel pensiero progressista (da Michel Foucault a Bruno Latour, da Donna Haraway a Luciano Floridi) a partire dagli anni Settanta, quando per uscire dall’angolo in cui era finito con la crisi del marxismo, ha cominciato a fornire indirettamente munizioni all’avversario.

Alta sartoria del delitto

Jack Ritchie, Il grande giorno. "In questi quattordici esercizi di stile – un assaggio tra gli oltre cinquecento pubblicati, molti dei quali il «maestro del brivido» riadatterà per la serie TV Alfred Hitchcock presenta – Ritchie imbastisce brevi, fulminanti plot, scioccando il lettore con altrettanto brevi, fulminanti incipit. Frasi come stilettate, periodi confezionati con sartoriale precisione, senso del ritmo e, dulcis in fundo, del colpo di scena."

Storia di una generazione cilena

Uno dei fenomeni contro cui dovremo combattere, in un futuro prossimo, sarà il negazionismo. Nel momento in cui l’ultimo superstite dei campi di sterminio...

Polvere americana

Richard Brautigan, American Dust. "American Dust è in tal senso un poetico memoir, un romanzo di formazione, sapientemente modulato su piani temporali sfasati, ma anche una narrazione corale imbevuta di satira pungente, corroborata dalla prosa fluttuante di Brautigan, rispetto al mito del cosiddetto American Dream."

Speciale Stranimondi