10 Dicembre, 2019

Tag: Christian Sartirana

Scrittori Stran

Dal nostro archivio

Parigi abitata, Roma lasciata

Lisa Ginzburg, Buongiorno mezzanotte, torno a casa - Fuori casa sottobraccio a Ortese, Levi, Rhys, Gogol, Mann, Kundera, Eliot e Joyce, Lisa Ginzburg allenta le distanze, ricerca una salute nella bellissima lingua d’origine. Residente a Parigi si ribella alle acidule osservazioni dei parigini sulla deliberata sciatteria del suo francese, rallegrandosi di contraddire l’ossessione d’oltralpe per l’ortografia e l’idioma nazionale.

Canapa e fantascienza

Roberto Bolaño, Lo spirito della fantascienza. "Recuperato postumo dai quaderni sui quali Bolaño aveva ordinatamente trascritto con una biro gli abbozzi della sua narrazione, Lo spirito della fantascienza è solo in parte un semiautobiografico romanzo d’artista nel quale l’allora giovane scrittore cileno racconta la sua vita forse sdoppiandosi."

Il laboratorio è ancora eretico

Ogni 2 novembre, da più di quarant’anni, torna a fare capolino lo “scandalo Pasolini”, fissato, con ogni probabilità, in modo indelebile nella storia culturale...

Nanni Balestrini. L’abbraccio di un lettore affezionatissimo

Nanni Balestrini (1935-2019) nel ricordo di Giuseppe Genna. "I rapporti che Nanni Balestrini ha intrattenuto con la politica, con il linguaggio, con la psiche, con la storia, dicono che questo grande intellettuale ha scelto, da subito, di lavorare sugli universali, che sono sempre concretezze, entità ravvisabili all'opera nell'immenso lavorìo che la vicenda umana implica come modalità per enunciare il semplice fatto di esistere. "

Sul perché non andrò al cinema a vedere It

riflette Paolo Simonetti "Ed è per questo che non andrò a vedere il film di It in uscita nelle sale (che già apprendo avrà un sequel): perché It è il grande romanzo sulla lettura dei romanzi, è qualcosa di irrappresentabile se non nella nostra mente, come le vicende e i personaggi mentre leggiamo."

Speciale Stranimondi