25 Gennaio, 2020

Silvia Arzola

7 ARTICOLI 0 Commenti

Dal nostro archivio

Simona Baldanzi sceglie John Steinbeck

Paragrafi d’autore: questa volta è il turno di Simona Baldanzi che per la rubrica ha scelto di parlarci di John Steinbeck, uno scrittore determinante per la sua formazione e per la sua attenzione non comune verso i disagiati, le classi minori, i lavoratori.

Interrogare maschile e femminile

Nadia Fusini, Una fratellanza inquieta - Inquieti adulti (ma provenienti da adolescenze impigliate in diversi secoli) ripresi oggi dal pensiero di Nadia Fusini, dopo anni di ricerche interiori e poetiche e attività sofisticate di traduzione. Rimessi in un dialogo dopo contrapposizioni e intelaiature mentali mai del tutto abbandonate, attraverso la riscrittura di un saggio pubblicato più di vent’anni fa, per dare una seconda chance al pensiero desideroso d’esser scritto per capire chi si è.

La dolce vita più amara

Dopo aver letto 'Corpi di passaggio', "Il documento che resta in mano, in mancanza di una verità univoca sul caso Astarelli/Montesi, non è soltanto quello di una dolce vita capitolina dal retrogusto amarissimo, ma anche di una società profondamente attraversata, in tutte le sue classi, da linee di faglia che il corso della storia non sanerà, ma intensificherà sempre di più."

Maledetti Appalachi…

Brian Panowitch, Bull Mountain. "Panowich ha studiato la tradizione letteraria del Sud americano con attenzione, e si vede. La montagna immaginaria che dà il nome al romanzo è parte della catena degli Appalachi, un territorio che, come ha scritto Henry D. Shapiro in Appalachia on Our Mind, ha sempre avuto i contorni di una terra incognita per gli Stati Uniti."

Lisbona mon amour

Alessio Romano, D’amore e baccalà - Allacarta è una collana della casa editrice EDT in cui scrittori contemporanei raccontano viaggi attraverso il cibo e non solo. Perché nei nostri spostamenti, vacanzieri o lavorativi che siano, incontriamo piatti tradizionali e particolari e spesso, nei nostri ricordi, i sapori si mescolano a immagini e abitudini dei luoghi che visitiamo.

Speciale Stranimondi