7 Dicembre, 2019

Massimo Lori

1 ARTICOLI 0 Commenti

Dal nostro archivio

Gotico veneto

Pupi Avati, Il signor diavolo. "Un senso opprimente di attesa pervade le pagine del romanzo, un’angoscia che si fa via via più densa, pesante, insostenibile. Nel sottotitolo Avati lo definisce un «Romanzo del gotico maggiore», ispirandosi «alla definizione di gotico rurale che ne ha dato acutamente lo scrittore e antropologo Eraldo Baldini»." veneto...

Straordinarie dissipazioni per libri straordinari

Thomas Wolfe, Il ritorno. "Straordinarie dissipazioni lasciano appena il tempo di scrivere libri straordinari, e altrettanti sogni che hanno foraggiato per decenni le major hollywoodiane, fra dignità contrastate, eroismi, vessazioni e scoppi di pianti cinematografici e pubblicistici".

Triste Europa

David Szalay, Tutto quello che è un uomo. "Nove storie per nove uomini di varia età ma che alludono a un solo esemplare in epoche di vita differenti, alle prese con quello che è stato e quello che potrebbe essere. Messi a mollo da Szalay, con una certa benevolenza, in un fluido che rinchiude ogni evento dentro i limiti dello 'sgradevole'."

Che la memoria non vada smarrita: la lezione di Corrado Stajano

Corrado Stajano, Il sovversivo. "A più di 30 di distanza torna nelle librerie  "Il sovversivo" di Corrado Stajano. Ne scrive GIUSEPPE COSTIGLIOLA che intervista anche l'autore."

La voce delle Muse, l’incanto della parola

Affilate come lame, suadenti o vigorose, le parole sono espressione del nostro sentire: ce ne serviamo talvolta con profonda consapevolezza per convincere l’interlocutore, per...

Speciale Stranimondi