10 Dicembre, 2019

Marco Renzi

2 ARTICOLI 0 Commenti

Dal nostro archivio

La realtà della poesia

Stefano Raimondi, Il cane di Giacometti, Marcos Y Marcos. Nella nuova raccolta di Stefano Raimondi il disagio vitale non ha sistemazioni fisse, sembra a ogni pagina che la dispersione geografica sia onnipresente, e che su quelle strade (o sentieri o plaghe infinite) l’uomo (esploratore, cacciatore, tecnico, vittima, fors’anche poeta) nulla possa contro una realtà il cui punto di svolta appare sempre più come l’evento nucleare di Chernobyl

Intervista a Elvira Mujčić

Una conversazione con Elvira Mujčić, sul suo ultimo libro "Consigli per essere un bravo immigrato" recensito nel nostro sito qui. Questa la scheda del...

Poliziesco in Pennsylvania

L’inizio degli anni Ottanta del secolo scorso ha segnato l’avvento di politiche economiche e industriali neoliberiste che hanno dato inizio a una profonda crisi...

Straordinarietà dello sport

Stefano Pampuro, Ogni corsa è un viaggio. "Attraverso una serie di interviste, Stefano Pampuro ripercorre la storia di una generazione d'oro di maratoneti spagnoli che tra il 1995 e il 2003 ha dominato la corsa su 42 kilometri (nomi tra cui Martín Fiz, Fabián Roncero, Abel Antón e altri), superando atleti tecnicamente e fisicamente inavvicinabili, come l'etiope Haile Gebrselassie. Ogni capitolo corrisponde a un atleta diverso con cui Pampuro parla, ma soprattutto corre."

9-11, ventotto anni prima

In occasione della fatidica data dell'11 settembre, riscopriamo un romanzo grafico che ricostruisce gli eventi che portarono a quel tragico giorno. Ma nel 1973, non nel 2001.

Speciale Stranimondi